La Bergastatina
In offerta!

La Bergastatina

62.00 52.00

Quantità
Confronta

Bag in Box con rubinetto brevettato, esce succo ma non entra aria, non si ossida, si conserva fuori dal frigorifero. Contiene ben 5 litri di puro succo 100% senza alcun additivo o colorante. Utile per la cura dell’organismo e per la terapia anti-colesterolo, trigliceridi e glicemia. Non abbandonare cure farmacologiche senza il consenso e parere del proprio medico di fiducia. Il succo La Bergastatina è ricavato da puro succo di bergamotto pastorizzato a differenza di altri che vengono realizzati a partire dal concentrato miscelato ad acqua, questo nettare conserva tutte le proprietà benefiche tanto da meritarsi l’appellativo di succo della salute.

Origini e descrizione
Il Bergamotto è una pianta molto antica, alta poco più di quattro metri. Le foglie non cadono, sono ovali lisce e lucide, come quelle dell’arancio. I fiori, con corolla a cinque petali, sono bianchi e molto profumati. I frutti verdi tondeggianti, quando maturano sono gialli e simili a piccole arance.

Componenti
Dall’agrume o meglio dalla sua buccia si ottiene l’olio essenziale ricco di terpeni e bergapteni (limonene, acetato di linalile, terpinene, linalolo, pinene, geraniale). A che cosa serve? Riscoperto dalla tradizione popolare calabrese, è oggi uno dei “tesori” della Calabria, maggiore produttore mondiale di Bergamotto. Il succo di Bergamotto è dotato di importanti caratteristiche nutrizionali e salutistiche. Infatti ha proprietà antiossidanti, vitaminiche, capillaro-protettive e remineralizzanti da tempo riconosciute. Recenti studi hanno evidenziato il ruolo benefico del Bergamotto sul quadro lipidico (normalizza il colesterolo e i trigliceridi) e sulla glicemia. Tali attività sono attribuite alla particolare composizione di composti fenolici (tipici dell’agrume). Un’avvertenza: da evitare in caso di bradicardia, asma bronchiale e glaucoma.

Cenni Storici
La presenza del Bergamotto in Calabria sarebbe stata accertata tra il XIV ed il XVI sec., ed il primo “bergamotteto” sarebbe stato impiantato intorno al 1750. Deriva probabilmente da un incrocio fra arancio amaro e limetta acida anche se non manca chi lo ritiene una specie vera e propria denominandola Citrus Bergamia Risso (di origine cinese). La Calabria è il maggior produttore mondiale di bergamotto originale se così lo vogliamo identificare. Il 90% della produzione totale arriva, infatti, da questa regione. Gli oli essenziali di bergamotto, in virtù della loro straordinaria fragranza, sono impiegati nella produzione industriale di profumi, dolci e liquori. Questa essenza, grazie alla sua freschezza, rappresenta l’elemento di base per la produzione di numerose acque di colonia e cosmetici. Si presenta come un albero di modesto vigore, con habitus vegetativo variabile e con rami nei quali raramente si riscontrano spine rudimentali all’ascella della foglia. I fiori, numerosi e bianchi, odoratissimi, con cinque petali, possono essere sia ascellari che terminali, per lo piu’ riuniti in gruppi e sono ermafroditi. Il frutto e’ simile a un’arancia, ma di colore dal verde al giallo, secondo la maturazione, ha buccia sottile e liscia e un peso che va dagli 80 ai 200 grammi. La buccia risulta molto ricca di olii essenziali. La polpa, suddivisa in 12-15 spicchi, fornisce un succo molto acido e amarognolo. I semi, in numero limitato, sono mono embrionici.

Le Statine Naturali 

Colesterolo alto? Il succo di bergamotto contribuisce ad abbassarlo, in modo naturale e senza i disagi delle statine farmacologiche che possono indurre anche gravi patologie cardiovascolari. Per molti è ancora una novità, per cui è bene una sintesi di studi e ricerche. In ambito scientifico spesso ci si imbatte attraverso le ricerche in nuovi componenti e principi attivi; quando è la stessa natura stessa che ce li regala è meglio, è il caso del bergamotto jonico. I ricercatori dell’Università di Cosenza e Magna Graecia di Catanzaro, hanno sperimentato per primi la grande valenza e importanza del succo del bergamotto nella scienza medica scoprendo che, nel succo di bergamotto esistono dei principi attivi che inibiscono la produzione nel sangue del colesterolo, causa di gravissime malattie cardiovascolari molte volte fatali. Tali principi attivi del bergamotto jonico, come quando si trova un nuovo pianeta, vengono censiti e nominati, ovvero sono stati battezzati col nome di: “MELITIDINA” in onore a Melito Porto Salvo come centro area di produzione del bergamotto; “PERIPOLIDINA”, da Peripoli, l’antica Condofuri; “BRUTIERIDINA” in onore della città di Cosenza sede della Università che si è impegnata in questi straordinari studi scientifici. Al di là dell’aspetto poetico dei nomi, i principi attivi espressi si trovano solo nel succo di bergamotto naturale, da evitare i succhi concentrati dove i componenti risultano spesso “volatilizzati”, quindi per giovare dei benefici del bergamotto, meglio il frutto fresco o il succo commerciale naturale da spremitura diretta per la utilizzazione del bergamotto jonico in medicina e gastronomia. Questo aspetto del fresco e naturale non sempre viene compreso dal mercato, che spesso viene inondato da prodotti al 100% da concentrato come per molti succhi di frutta in commercio.

VARIETA
Si coltivano tre varietà: Femminello, a rami esili e frutti lisci, Castagnaro, più vigoroso, con frutti meno sferici, un po’ rugosi, e Fantastico (circa il 75% della produzione riguarda questa varietà). Produzioni Il bergamotto è coltivato nella zona di Roccella Jonica e Gioiosa Jonica e nei dintorni di Brancaleone, Bruzzano Zeffirio, Capo Spartivento (Bova e Melito Porto Salvo) e in gran parte delle località del Basso Ionio-Reggino. L’olio essenziale di bergamotto è indispensabile nell’industria profumiera dove viene utilizzato non solo per fissare il bouquet aromatico dei profumi, ma anche per armonizzare le altre essenze contenute esaltando le note di freschezza e fragranza. L’essenza è anche usata nell’industria farmaceutica (per il suo potere antisettico e antibatterico, in odontoiatria, ginecologia, ecc.) e nell’industria alimentare e dolciaria come aromatizzante di liquori, dolci e bevande. Nel 2001 ha ottenuto il riconoscimento DOP (vedere scheda) Il Consorzio del bergamotto di Reggio Calabria riunisce oggi la maggior parte dei produttori: si occupa di promozione, tutela e valorizzazione del bergamotto di Calabria.

Proprietà benefiche
L’olio essenziale di bergamotto è ricavato dalla Citrus bergamia, una pianta della famiglia delle Rutacee. Conosciuto per le sue proprietà calmanti e antisettiche, è utile contro stress e depressione. Antidepressivo in aromaterapia trova impiego nel combattere lo stress e per ridurre gli stati di agitazione, confusione, depressione e paura, riportando ottimismo e serenità. Calmante agisce sul sistema nervoso contrastando gli stati d’ansia, è un efficace rimedio in caso di insonnia, perché rilassa, conciliando il sonno. Antisettico come tutti gli olii essenziali se applicato sulla pelle, previa diluizione, svolge una potente azione antibatterica e disinfettante, in caso di ascessi e acne. In lavande vaginali è indicato contro la cistite, leucorrea e altre infezioni e irritazioni del tratto urogenitale. In sciacqui, per gargarismi è consigliato contro l’alitosi.

Assunzione e consigli pratici all’uso
Olio essenziale in diffusore: 1 goccia per ogni mq dell’ambiente in cui si diffonde, mediante bruciatore di oli o negli umidificatori dei termosifoni. Semicupio preparate l’acqua fino a coprire tutto il bacino. Aggiungete 8 gocce di essenza di bergamotto e rimanete immerse per almeno un quarto d’ora. Ripetete quotidianamente, anche due volte al giorno contro le irritazioni urogenitali. Uso interno: in caso di inappetenza l’olio essenziale stimola e fortifica lo stomaco. Assumere una volta al giorno 2 gocce di bergamotto, 10 minuti prima dei pasti, con 1 cucchiaino di miele. Bere subito dopo, a piccoli sorsi, un bicchiere di tisana per permettere ai principi attivi di agire più efficacemente. Contro gonfiori e coliche è d’aiuto assumere 3 gocce di essenza con una zolletta di zucchero, non più di due volte al giorno. Gargarismi: in un bicchiere di acqua tiepida mettete 5 gocce di bergamotto. Fate sciacqui prolungati, almeno due volte al giorno, contro alitosi, ascessi e infezioni della bocca.

Controindicazioni

L’olio essenziale di bergamotto è fototossico, per cui se applicato sulla pelle evitare esposizioni solari.

Il succo La Bergastatina va assunto previa diluizione in acqua o altra bevanda non zuccherata nella proporzione minima di 70 % succo e 30% altra bevanda per 200 ml di composto da assumere 20 minuti prima dei pasti principali per iniziare la terapia naturale per regolarizzare il colesterolo nel sangue.

Per suggerimenti, consigli, informazioni ci scriva a info@ortofattorino.it

0

TOP